Articolo di :

Laura

Equilibrio perfetto

Equilibrio perfetto 1200 800 Phisique du Role

“Ciò che indossi serve a raccontare chi sei”.

Un’idea di moda precisa: linee pulite e colori primari. Quell’irresistibile tocco maschile ingentilito da texture preziose.

La morbidezza esce allo scoperto, racchiusa nel tepore del capospalla agile e avvolgente. Volumi ampi, colori vitaminici, nuance neutre è il nostro brand che si ispira allo stile androgino.

Questo è per noi l’equilibrio perfetto!

Fast Fashion o Slow Fashion

Fast Fashion o Slow Fashion 630 512 Phisique du Role

Cos’è il FAST FASHION? Il modello Fast Fashion si riferisce a quei brand e a quelle catene di rivendita in grado di abbracciare velocemente il cambiamento nei gusti dei consumatori, prendendo ispirazione dalle passerelle, dallo Street Style o dai look delle celebrità e portando sul mercato lo stile del momento in tempi rapidi e a prezzi contenuti.
Con una produzione di abbigliamento e accessori molto veloce e a basso costo, il modello Fast Fashion, si rivela profittevole per i brand e conveniente per i consumatori rischiando però di non essere sostenibile in termini etici e di impatto ambientale.

Ed è così che l’industria del Fast Fashion rappresenta una chiara “emergenza ambientale”.
Da un lato è stato evidenziato come questa industria sia la seconda al mondo per consumo di acqua, produca il 20% del totale delle acque di scarico e il 10% delle emissioni globali. Non solo, l’industria richiede 10.000 litri d’acqua per produrre 1 kg di cotone, abbastanza per produrre un solo paio di jeans. A ciò si aggiunge il fatto che le fabbriche di cotone utilizzano un quarto di tutti gli insetticidi e l’11% dei pesticidi usati a livello globale.
Dall’altro c’è il consumatore, che acquista molti più capi che vengono indossati per la metà, mentre circa il 40% non viene proprio mai indossato!

E allora, a questo punto, non converrebbe spendere la stessa somma comprando, però, meno capi e dando più valore al rapporto qualità-prezzo basandosi sull’importanza di questi fattori?
Sono sempre di più i marchi che fondano la propria attività su un’offerta sostenibile: cotone organico, materiali durevoli e di qualità, trasparenza sulla filiera produttiva e impegno verso l’ambiente e i lavoratori.
Diminuire la velocità della creazione, il consumo e lo smaltimento, riflettendo di più sui propri acquisti,

valutare i metodi di lavorazione, considerare la provenienza dei materiali e la loro qualità, assicurarsi che i diritti dei lavoratori tessili siano rispettati: questo è lo SLOW FASHION.
In realtà, esso dovrebbe tentare di rallentare non tanto i produttori quanto i consumatori, poiché sono questi ultimi a dettare le leggi del mercato.

E allora, consumatori, FAST FASHION O SLOW FASHION?

Preferenze Privacy

Quando visiti il ​​nostro sito Web, è possibile che vengano memorizzate informazioni tramite il browser da servizi specifici, solitamente sotto forma di cookie. Qui puoi modificare le tue preferenze sulla privacy. Vale la pena notare che il blocco di alcuni tipi di cookie può influire sulla tua esperienza sul nostro sito Web e sui servizi che siamo in grado di offrire.

Click to enable/disable Google Analytics tracking code.
Click to enable/disable Google Fonts.
Click to enable/disable Google Maps.
Click to enable/disable video embeds.
Il nostro sito web utilizza cookie, principalmente di servizi di terze parti. Definisci le tue preferenze sulla privacy e / o acconsenti al nostro utilizzo dei cookie.